Parliamo di.. Tricologia

I capelli sono per tutti noi un’arma di fascino e di bellezza: prendersene cura quotidianamente significa mantenerli belli, folti e sani!

Ogni capello è formato da due entità: la radice (o bulbo), che contiene le cellule della matrice che danno origine a tutte le strutture e strati del capello, e il fusto, a sua volta costituito da tre parti concentriche: la cuticola, lo strato più esterno, formato da 6-8 strati di cellule appiattite sovrapposte le une sulle altre e che protegge l’integrità del fusto dall’ambiente esterno, la corteccia, che costituisce la maggior parte del capello e contribuisce alle proprietà meccaniche, e il midollo, la parte più interna.

Nel fusto del capello è presente la cheratina, una proteina con struttura cosiddetta ad α-elica, ricca di residui di cisteina, un amminoacido contenente zolfo. Le singole eliche di cheratina si associano grazie a varie interazioni intra e inter-molecolari; tra queste ultime vi sono i ponti di solfuro tra i residui di cisteina, che conferiscono al capello forma e resistenza.

Per mantenere i tuoi capelli forti e lucenti utilizza prodotti specifici che rispettino l’equilibrio fisiologico dei capelli e del cuoio capelluto.

Garantiamo prodotti e soluzioni che soddisfano i più elevati standard di qualità e sicurezza.
Scopri la linea

I nostri consigli

Trattamenti coadiuvanti per la tricologia

Chiedi al nostro esperto

Compila il form accanto per richiedere maggiori informazioni.

Domande frequenti

I lavaggi frequenti possono danneggiare i capelli?
No, il lavaggio, se eseguito correttamente con prodotti specifici e non aggressivi, non danneggia i capelli.
La calvizie è ereditaria?
Sì, la calvizie ha una predisposizione genetica, ma questo non vuol dire che se un genitore ad esempio il padre, è affetto da calvizie, questa si manifesti necessariamente anche nel figlio. Perché questo accada devono entrare in gioco altri fattori predisponenti e la presenza di un patrimonio genetico dell’individuo che consenta l’espressione di tale predisposizione genetica.
Come si può contrastare la forfora?
Si manifesta con antiestetiche squame biancastre formate da un ammasso di cellule morte che si distaccano dal cuoio capelluto e cadono spesso sui vestiti. È necessario un uso continuativo di prodotti specifici per tenere sotto controllo la naturale tendenza del soggetto a produrre una desquamazione visibile ed eccessiva sul cuoio capelluto.