Che cos’è il fotoinvecchiamento? Ecco cosa sapere

fotoinvecchiamento cosa è

Quando si parla di invecchiamento cutaneo è importante fare una distinzione tra cronoinvecchiamento o cronoaging, e fotoinvecchiamento o fotoaging.

Il cronoinvecchiamento è legato all’età comporta una serie di modificazioni della pelle sia esposta, sia non esposta alle radiazioni solari, e si manifesta con un lento e progressivo processo di degenerazione dei tessuti.

Il fotoinvecchiamento è invece dovuto all’effetto cumulativo delle radiazioni UV, soprattutto UVA, che rendono la pelle ispessita, ruvida, secca, desquamata, e che favoriscono la comparsa o l’accentuazione delle rughe e delle macchie ipercromiche.

Fotoaging: perché avviene?

L’esposizione della pelle alle radiazioni del sole o delle lampade abbronzanti, soprattutto se protratta nel tempo e senza l’utilizzo di un’adeguata fotoprotezione, interferisce con i normali processi biologici cutanei.

L’effetto cumulativo delle radiazioni UV porta alla formazione di radicali liberi che alterano profondamente il DNA delle cellule della pelle. Tutto ciò, sommato all’invecchiamento cronologico, determina la comparsa di alterazioni della cute che nel tempo subisce una modificazione dello spessore, dell’elasticità, del tono e del colore.

Come appare la pelle invecchiata dal sole?

Il dema, ovvero lo strato intermedio della pelle prevalentemente costituito da tessuto connettivo, si ispessisce e si irrigidisce, le fibre elastiche si riducono, cosicché la cute perde tono edelasticità, mostrandosi spenta, assottigliata e ingrigita.

Si accentuano le rughe d’espressione e compaiono nuove rughe, il segno più significativo e tangibile dell’invecchiamento.

fotoaging

I melanociti – le cellule responsabili della produzione di melanina –  aumentano di volume e si raggruppano, la pelle assume così una pigmentazione irregolare e compaiono le macchie, che possono essere diffuse su tutta la superficie corporea, ma che si manifestano soprattutto sul viso e sulle mani.

Talvolta, nelle zone maggiormente fotoesposte, si può osservare anche la presenza di efelidi, lentiggini e teleangectasie, ovvero piccoli vasi sanguigni dilatati.

In alcuni casi, soprattutto in età avanzata, l’eccesiva e ripetuta esposizione al sole può determinare vere e proprie lesioni, le cosiddette cheratosi attiniche, che si manifestano prevalentemente sul cuoio capelluto e su orecchie, labbra, mani e decolleté.

Come prevenire il fotoinvecchiamento?

Prevenire il fotoinvecchiamento è possibile, basta seguire alcune semplici regole che coinvolgono le proprie abitudini e le pratiche corrette al sole.

Le cose da evitare:

  • l’esposizione al sole nelle ore più calde della giornata
  • l’uso eccessivo di lampade e lettini abbronzanti
  • l’esposizione solare in caso di utilizzo di prodotti fotosensibilizzanti come profumi, cosmetici o alcuni farmaci

Le pratiche da seguire:

  • indossare indumenti protettivi come cappelli e occhiali da sole
  • seguire uno stile di vita sano, con un’alimentazione ricca di vitamine e sali minerali
  • bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno
  • Utilizzare trattamenti dermocosmetici anti-età a partire fin dai primi segni di invecchiamento cutaneo

A tal proposito una delle scoperte più recenti ed interessanti in campo cosmetico è rappresentato dai prodotti della linea Bioliftan di Biogena, un trattamento intensivo anti-età che contiene un complesso molecolare in grado di proteggere la struttura dell’acido ialuronico naturalmente presente all’interno della pelle, restituendole elasticità, turgore e rendendo così le rughe meno visibili.

fotoinvecchiamento rimedi

Come proteggersi correttamente al sole?

  • Utilizzare prodotti solari dotati di filtri UVA e UVB adeguati al proprio fototipo
  • Prediligere prodotti che all’alta protezione associano la resistenza alla sudorazione e all’acqua, come TAE Break Gelcrema di Biogena, con Spf 50 adatta sia per il viso che per il corpo, dotata di un’azione protettiva uniforme e di una migliore resistenza all’acqua e al sudore
  • Rinnovare frequentemente e abbondantemente l’applicazione della protezione solare, soprattutto in caso di intensa sudorazione, o bagni frequenti.

Differenze tra cronoinvecchiamento e fotoinvecchiamento

cronoinvecchiamento fotoinvecchiamento
Lo sapevi che?
Esistono integratori alimentari in capsule come TAE-X Oral di Biogena che manifestano ottime proprietà antiossidanti estremamente utili per contrastare gli effetti dannosi dei radicali liberi.