Pelle secca e disidratata: le cause

pelle secca e disidratata

Pelle secca e disidratata? Diversi sono i fattori che causano la secchezza cutanea e contribuiscono al processo di disidratazione della pelle. Perché la nostra pelle “tira” e cosa possiamo fare per renderla ben elastica e idratata? Scopriamolo.

Ho la pelle secca e disidratata, perché?

L’idratazione cutanea è fondamentale per mantenere la salute della pelle.

Le strutture anatomiche e i meccanismi che regolano l’idratazione della pelle sono numerosi e complessi.

A regolare il contenuto di acqua della cute intervengono infatti fenomeni coma la sudorazione e la traspirazione, oltre alla presenza di sostanze in grado di legarsi all’acqua e di trattenerla, come il NMF (Natural Moisturizing Factor) o fattore naturale di idratazione, costituito principalmente da aminoacidi, zuccheri sali minerali e urea.

Anche il film idrolipidico superficiale contribuisce al mantenimento dell’idratazione, così come le proteine dello strato corneo, che instaurano legami con le molecole di acqua e le trattengono sulla superficie cutanea.

Come si presenta la pelle quando non è correttamente idratata?

• Poco elastica
• Opaca
• Sottile
• Fragile
• Desquamata
• Con piccole rughe

Il grado di secchezza cutanea può variare da una minima desquamazione a un’intensa xerosi, con la formazione di profonde ragadi.

La xerosi si manifesta quando il grado di idratazione della pelle scende al di sotto del 20%. Generalmente questa forte disidratazione interessa anche numerose mucose come quella del naso, della bocca e degli occhi e si associa a prurito localizzato o diffuso.

Da cosa dipende la disidratazione della pelle?

Sono tanti i fattori che determinano la disidratazione: ambientali, climatici, ma anche l’età, la presenza di malattie, l’utilizzo di farmaci o l’applicazione di cosmetici non indicati, possono incidere sui meccanismi fisiologici che contribuiscono al mantenimento dell’idratazione della pelle.

Fattori ambientali e climatici

L’esposizione ai raggi solari, al vento e alle temperature troppo fredde, stressa notevolmente la pelle riducendone l’idratazione e l’elasticità.

Età

pelle secca causeCon l’avanzare dell’età si assiste ad una serie di fenomeni che favoriscono la disidratazione cutanea, in particolare l’assottigliamento dell’epidermide e la riduzione dell’attività delle ghiandole, con la conseguente riduzione della produzione del film idrolipidico.

Anche l’alterazione delle fibre connettive o dei fibroblasti -importanti per la produzione del collagene- influenzano negativamente la salute della pelle.

Vuoi sapere come contrastare il processo di invecchiamento cutaneo? Scoprilo qui!

Malattie

Il contenuto idrico della pelle spesso si modifica in presenza di alcune patologie. Ad esempio è facile osservare una pelle secca, sottile e squamosa nelle persone affette da ipotiroidismo, cirrosi epatica, come anche in presenza di malattie come la psoriasi e l’eczema atopico.

Trattamenti cosmetici

L’uso protratto di detergenti aggressivi, così come i lavaggi frequenti non seguiti dall’applicazione di prodotti idratanti, può impoverire il film idrolipidico e favorire la secchezza cutanea.

Alimentazione

Un’adeguata assunzione di acqua come tale o nei cibi – soprattutto frutta e verdura – contribuisce a mantenere idratata la cute. Ai fini dell’idratazione cutanea è stata anche dimostrata l’importanza del corretto apporto di aminoacidi, acidi grassi insaturi e proteine, elementi fondamentali per il buon funzionamento delle strutture presenti nel derma.

Secchezza cutanea: cosa posso fare ?

Come prima cosa è bene distinguere tra la pelle secca perché disidratata, ovvero perché carente di acqua, e la pelle secca in seguito alla carenza dei lipidi, sebbene le situazioni spesso possano coesistere.

Una volta stabilita la natura della secchezza cutanea, l’obiettivo principale non è soltanto quello di aumentare il contenuto idrico della pelle, ma soprattutto quello di ottimizzare i processi fisiologici che ad esso provvedono.pelle secca cosa fare

Nel caso della pelle secca perché disidratata si tende in genere ad utilizzare sostanze in grado di ridurre l’evaporazione dell’acqua.

Se la pelle è secca perché carente di lipidi, l’obiettivo è quello di ripristinare la normale fisiologia cutanea ricorrendo a sostanze lipidiche come ceramidi, fosfolipidi e acidi grassi, oltre alle sostanze idratanti e nutrienti.

Da un punto di vista cosmetologico, la secchezza cutanea necessita di un trattamento specifico, basato sull’impiego di prodotti appositamente studiati per questo tipo di problematica e contenenti ingredienti atti a ripristinare la normale fisiologia cutanea. A partire dalla detersione con Biogena Dermoliquido, un detergente ultra-delicato, lenitivo e riacidificante del pH cutaneo.

Scopri altri consigli utili e rimedi per combattere le pelle secca!